Scegliere di investire in opere d’arte è un percorso che da una parte entusiasma, ma dall’altra può spaventare. Prima di intraprendere questa iniziativa è sempre bene prepararsi sufficientemente ed individuare i consulenti che potranno al meglio affiancarci.

COSA È BENE SAPERE PRIMA DI INIZIARE?

Prima di partire è necessario essere consapevoli che investire in arte significa avere a disposizione tempo per poter entrare in sintonia con l’arte e percepire cosa possa soddisfare i vostri gusti. L’investimento che ci si avvia a compiere è qualcosa di soggettivo, esclusivo. Andrà a distinguere voi dagli altri, individuando il vostro gusto artistico, la vostra sensibilità e il vostro profilo psicologico. È un investimento che sarà unicamente vostro e che sarete voi a decidere come condividerlo: arredando casa, gli ambienti della vostra azienda, regalandolo o altre soluzioni.

COSA SIGNIFICA INVESTIRE IN OPERE D’ARTE?

L’arte è per definizione un bene rifugio, ossia acquistare le giuste opere significa fare un investimento che aumenta il suo valore con il trascorrere del tempo. Proprio per questa sua caratteristica, il mercato dell’arte non deve spaventare perché apre le porte sia a chi è finanziariamente ben attrezzato sia agli appassionati che non possono arrivare a somme inimmaginabili. Non si tratta quindi di un mercato proibitivo, bensì di un luogo in cui domanda e offerta possono trovare proprio nell’opera d’arte il giusto compromesso. Si riesce così a trovare un punto d’incontro tra la spesa che si è disposti ad affrontare, l’opera che più s’addice ai gusti personali ed anche portarne a casa un vantaggio fiscale. In Italia un investimento personale, per sé, in opere d’arte significa poter trarre benefici dal punto di vista fiscale nel momento in cui non vengono applicate tasse sulle plusvalenze della compravendita di opere d’arte tra privati ed è esente da tasse anche la quota del patrimonio che si utilizza per tale investimento. Un domani potrete quindi anche decidere di rivendere la vostra opera d’arte potendo così portare a casa non solo la vostra spesa, ma anche un guadagno visto il fatto che un buon investimento nel mondo dell’arte con il tempo aumenta di valore.

COME SI DEFINISCE UN BUON INVESTIMENTO?

Ci sono numerose variabili in base al tipo di opera che si decide di acquistare. Puntare su giovani ma promettenti artisti, coloro che hanno già partecipato a esposizioni collettive e mostre personali di pregio, in contesti istituzionali o gallerie rinomate. Acquistare un nome molto conosciuto può essere un investimento più “tranquillo” ma sicuramente più dispendioso, scovare i giovani emergenti può essere più redditizio e soddisfacente quando si vede crescere il coefficiente di valore negli anni. Scegliere opere uniche, costa di più ma come dice il nome sono uniche. Sono le “vere” opere d’arte sulle quali l’artista ha messo la mano dall’inizio alla fine, senza copie o tirature in serie. Il materiale, ad esempio, per i dipinti più tradizionali l’olio è più pregiato rispetto a pastello o acquerello. A parità di artista anche la dimensione conta, più l’opera è grande, più ha valore. Nella pittura contemporanea si parla di coefficienti che si calcolano proprio sulle misure della tela.

QUAL È IL RUOLO DEI CONSULENTI?

Ovvio che non si può acquistare alla cieca o con una formula fai da te. La guida esperta di un consulente è necessaria sia per poter essere accompagnati nel giusto investimento, ma anche per non rischiare di cadere in trappole. Il mercato dell’arte, soprattutto dell’arte antica, è sempre più invaso da opere false e copie. È quindi consigliato appoggiarsi sempre al supporto di chi il mondo dell’arte lo conosce approfonditamente e da tempo. L’esperienza che la galleria Zanini Arte vanta è centenaria, tramandata da generazione in generazione, assicurando così al collezionista un aiuto costante dalla fase di ricerca a quella di acquisto, ed anche alla consulenza d’arredo. Visitando il sito www.zaniniarte.com si può iniziare una prima fase di esplorazione delle opere d’arte che potrebbero soddisfare i vostri gusti. La visita in galleria o la consulenza personalizzata a distanza sono poi il passaggio successivo per chiarirsi i dubbi e iniziare a divertirsi, scegliendo l’investimento più adatto per arredare casa secondo i propri gusti.