Just do art

Just do art

Acrilico su tela, cm. 130 x 100

BIOGRAFIA

Andrea Crespi vive e lavora tra Lugano e Milano.
Si laurea in Design del prodotto industriale allo IED di Milano. Inizia la sua carriera lavorativa nel mondo della comunicazione delle arti visive come Art Director. Andrea Crespi è un’artista che ama sperimentare, attraverso una costante ricerca di media differenti, da quelli più fisici, tradizionali come gli acrilici e l’olio, a quelli digitali che l’hanno portato ad un affermazione nel panorama internazionale della cryptoart con opere NFT e ad essere selezionato dalla più storica e celebre piattaforma curatoriale SuperRare. Nel 2022 ha realizzato l’installazione ARchivi, esposta al museo di arte contemporanea MAGA, in occasione del Festival Archivi Futuri, con l’obiettivo di spiegare e rinnovare il mondo dell’arte tramite uno strumento nuovo ed innovativo come la realtà aumentata. Nel 2023 è stata pubblicata la prima monografia d’artista in duplice versione, digitale (in NFT) e cartacea, pubblicata da The NFT Magazine e curata da Sandie Zanini. Presentata in occasione della sua mostra personale Over The Lines presso la galleria Zanini Arte in provincia di Mantova da maggio a settembre 2023. Le sue opere digitali sono state esposte a livello internazionale, durante i più importanti appuntamenti come Art Basel Miami, Art Basel Hong Kong, NFT NYC e Art Dubai. Coinvolto in numerose collaborazioni per celebri brand di moda tra cui Bvlgari, ETRO, ADIDAS, KAWASAKY e OTB non perde occasione per sostenere importanti cause sociali, in special modo a supporto di bambini e donne. Nel 2023 ha collaborato con Bella Esperanza Charity con l’obiettivo di costruire una scuola in Tanzania. Nello stesso anno, insieme alla fondazione Dynamo Camp ha preso parte all’esposizione alla Triennale di Milano, presentando la sua reinterpretazione del David di Michelangelo in scala reale e un’opera digitale in NFT montata su SuperRare. “Il suo stile riconoscibile è una nuova chiave pop dell’arte optical. Nell’arte di Andrea Crespi linee infinite si rincorrono senza congiungersi mai, si sfiorano e si allontanano come in una danza sensuale, che gioca con lo spettatore, sinuosa e beffarda attraverso l’illusione ottica. L’estetica dell’opera attrae lo sguardo e al tempo stesso lo destabilizza, lasciando il dubbio di averne compreso l’intera essenza. Sprona l’osservatore a porre attenzione, unico modo per decifrare l’immagine. Una riflessione ed un richiamo nei confronti di una visione contemporanea ormai eccessivamente frettolosa. Andrea Crespi vuole oltrepassare i limiti, spingersi in nuovi campi di innovazione artistica e porre l’attenzione su tematiche sociali scomode, attraverso la sperimentazione.” Sandie Zanini
 

Contattaci per maggiori informazioni, disponibilità e prezzi

Tutte le Opere

Zanini Arte