BIOGRAFIA

Marica Fasoli è nata a Bussolengo (VR) nel 1977. Dopo aver conseguito nel 1995 il diploma di Maestra d’Arte al Liceo Artistico Statale di Verona sez.Accademia, nel 1997 si specializza in Addetto alla Conservazione e Manutenzione dei manufatti artistici su legno e tela con il massimo dei voti presso gli Istituti Santa Paola di Mantova. Nel 2006 ottiene la specializzazione in Anatomia Artistica presso l’Accademia di Belle Arti “Cignaroli” di Verona. Marica Fasoli concentra la propria espressività e ricerca artistica in ambito figurativo iperrealista, ricerca che l’ha portata alla formulazione di due filoni espressivi distinti (la gente invisibile ed i 3D Boxes), entrambi incentrati sul concetto di ‘contenuto/contenitore’. Dal 2016 la sua continua ricerca l’ha portata a distaccarsi da una rappresentazione figurativa e didascalica della realtà. L’obiettivo è stato raggiunto attraverso un processo di creazione/distruzione incentrato sulla costruzione manuale, in molti casi decisamente complessa e laboriosa, di origami, i quali, dopo essere stati realizzati, vengono ‘decostruiti’ ossia dispiegati. L’effetto che si ottiene lascia una memoria sulla carta utilizzata, ossia segni e linee geometriche che verranno poi riprodotte pittoricamente su tela. Il risultato finale non è piu’ quindi meramente interpretabile esclusivamente su basi figurative, anzi. L’aspetto figurativo passa decisamente in secondo piano, a beneficio di una molteplicità di accostamenti quali i movimenti cinetici e concretisti. Ha partecipato ed ottenuto riconoscimenti in vari premi e concorsi, esposto in gallerie, fiere, musei e fondazioni, tra cui: Museo di Santa Giulia a Brescia, Villa Contarini (54° Biennale di Venezia), Fondazione Matalon a Milano, Museo Internazionale della Musica a Bologna, Palazzo delle Esposizioni Sala Nervi a Torino, Palazzo della Permanente a Milano, Museo Civico Parisi-Valle a Maccagno (Va), Castel Sismondo e Palazzo del Podestà a Rimini, Mambo Villa delle Rose a Bologna, Centro Pecci per l’Arte Contemporanea a Prato, Rocca Paolina a Perugia, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a Torino, Casa del Mantegna a Mantova, Museo Ca’ La Ghironda a Bologna, AlbornoZ a Spoleto, Casa dell’Ariosto a Ferrara, Castello Sforzesco a Vigevano, Museo Civico di Storia Naturale a Genova, Castel San Zeno a Montagnana, Palazzo Fruscione a Salerno, Palazzo Renzo Piano a Novara, Refettorio Monastico a San Benedetto Po, Fondazione Cini a Venezia.

Marica Fasoli espone la sua prima personale “Essenza e Presenza” presso la galleria Zanini Arte nel 2014 con i suoi lavori storici : gente invisibile e 3D Boxes. Successivamente, nel 2017 con la mostra “Aurea” dedicata alla fase degli origami dipinti, a cura del prof. Ivan Quaroni, in collaborazione con Cà la Ghironda Modern Art Museum.

Tutte le opere