BIOGRAFIA

Roberta Diazzi è un’artista modenese. Si è diplomata all’Istituto d’Arte A. Venturi maturando una formazione grafica di indirizzo pubblicitario. Conta innumerevoli collaborazioni con importanti gallerie, sia italiane che estere. Ha partecipato a numerose fiere in tutto il mondo: Europa, Hong Kong, Seoul, Singapore, Miami, New York, San Pietroburgo. La sua pittura ad olio è caratterizzata da un segno che rende esclusive le sue opere, ma la sua peculiarità artistica risiede nell’utilizzo di centinaia di migliaia di cristalli Swarovski certificati, di differenti diametri, applicati su supporti solitamente neri, essenziali per esaltare la brillantezza, la luce e i colori dei cristalli. Non dipinti ma mosaici di luce calibrata e ritagliata per dare energia e potenza alle figure. L’artista si ispira all’arte postmoderna, riconducibile a quell’originale revisione stilistica derivata dal fumetto di Roy Lichtenstein e dalla Pop-Art di Andy Warhol che impose ai VIP della sua epoca il “must” dei suoi ritratti. La pittrice ha ricevuto importanti commissioni da illustri famiglie italiane, tra queste ricordiamo la famiglia Ferrari, la famiglia Montezemolo e Luciano Pavarotti. Anche all’estero, da diversi anni, la sua arte è considerevolmente ricercata: nel Principato di Monaco la Principessa Carolina espone nel suo regale studio l’opera “l’œvre pop de Monaco”. Il ritratto di Peng Liyuan, catalogato tra le opere più importanti della collezione privata della First Lady cinese. La Diazzi ha ritratto i volti noti della vita mondana delle importanti star che rischiano pericolosamente di essere dimenticate. La possiamo definire “animal painter”,  i suoi ritratti, infatti, ripropongono animali feroci, regali, selvatici che guardano verso lo spettatore distratto. Prigionieri delle cornici, puntano, camminano e volano verso di noi che restiamo a guardare mentre li cancelliamo dal loro mondo. L’arte è esigenza e l’esigenza di Roberta Diazzi è di portare il loro ruggito nelle nostre coscienze. Nel 2017 è stata eletta vincitrice del Premio “Leone d’oro” al gran galà Arte Cinema e Impresa by Fondazione Mazzoleni come artista emergente.

Lo stesso anno ha esposto presso la galleria Zanini Arte Roberta Diazzi una personale intitolata Crystal Dreams.