BIOGRAFIA

Pietro Dente nasce nel 1977 a Padova dove frequenta il liceo artistico, prosegue poi gli studi presso il D.A.M.S. di Bologna dove si laurea nel 2003. Amplia i suoi interessi artistici frequentando svariati corsi di grafica, design e fotografia. Inizia la sua carriera espositiva nel 1996 partecipando a numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero : Die Rahmenwerkstatt, Cornelia Hartmann, Linsengericht – Altenhasslau (Germania); Tough Air for the pretence of a urban-venecian view, Hotel Villa Laguna, Venezia Lido; La maison de l’elephant,  Sant Jordi, Ibiza; Aria dura per la finzione di uno scorcio urbano, Museo Internazionale del Vetro d’Arte e delle Terme, Montegrotto Terme (PD); Collettiva God is a Tree Not a T.V. Brisbane, Australia. Ciò che conferisce ai “paesaggi urbani” di Dente tutta la loro magica irrealtà è quel senso di sospensione, di trasparenza di quelle pareti, della lontananza di quelle strade, dell’evanescenza di quelle facciate dietro le quali si immagina una vita reale, che però non esce mai da un’esistenza sognata. Il peso della materia è scomparso, la città incombe con la sua caotica giungla di cemento ed appare trasfigurata da una geometria e da una prospettiva perfetta che la rende ancor più un mondo di suggestioni nascoste che in alcuni casi sembrano sfiorare un incubo. Unica speranza di comunicazione (e di riscatto?) sono le vie che corrono sopraelevate ad indicare un rapporto umanizzato. L’uomo come tale comunque non esiste e la natura è un ricordo lontano. Il tutto viene raggiunto con una grande castità di mezzi pittorici mentre il disegno è sempre capace di costruire un plasticismo teso dalla terra al cielo. Il colore è usato con una tecnica che ricorda, nella sua ricerca di singole luci ravvicinate, il divisionismo, e raggiunge risultati spesso monocromi all’apparenza visiva che celano in realtà un universo più complesso. Siamo dunque di fronte ad un astrattismo figurativo in una evoluzione che sarà interessante seguire.

Numerosi sono i premi e riconoscimenti conseguiti da Pietro Dente:

  • I° premio al concorso d’Arte Contemporanea PlastiCreando, a cura di DialogaCrea, all’interno dello stand della Poliblend S.P.A., Fiera Plast 2018, Milano – Rho.
  • III° premio al 6°°concorso Giovani talenti per Ferrara dedicato a Michelangelo Antonioni, a cura di Francesca Mariotti ed Elisabetta Antonioni, Palazzo del Municipio, Ferrara, 2017.
  • Vincitore concorso OfficinARS, a cura di Gianantonio Cristalli, Mauro Carrera, Mauro Davoli, Associazione Villa Sistemi Reggiana, Reggio Emilia, 2017.
  • Premio della Giuria per l’originalità al 3° concorso giovani talenti per Ferrara dedicato a Michelangelo Antonioni, a cura di Francesca Mariotti ed Elisabetta Antonioni, Spazio d’arte l’Altrove, Ferrara, 2014.
  • Finalista al concorso Florence-Shanghai Prize 2012-2013 con l’opera “Tough air for the pretence of a urban view no 70 (New York)”.
  • V° Premio Contemporary Art Talent Show (opera in concorso “Aria dura per la finzione di uno scorcio urbano 50-Ground Zero”) presso ArtePadova 2012.
  • III° premio Concorso SilentARTmovies sez. pittura, Collettiva nell’ambito del 6° Festival Strade del Cinema, Aosta, 2007.

Pietro Dente espone presso la galleria Zanini Arte nel 2013 con una personale dal titolo “Policromie urbane in 3D” a cura di Marino Massarotti.